Sulla visita di Salvini in Israele

Sulla visita di Salvini in Israele

A proposito dell’attuale visita del nostro Ministro degli Interni all’“unica democrazia in Medioriente“, vorrei riproporvi un mio vecchio articolo del 4 gennaio 2017 sui rapporti tra i presunti populismi europei e lo Stato ebraico: Il grande imbroglio dei populismi europei Per fortuna che questo è il governo del cambiamento! PS... Continua »
5° lampo – Visita a Sarajevo

5° lampo – Visita a Sarajevo

Per una volta non parleremo della Germania. Ci soffermeremo infatti su un luogo della memoria storica dell’Europa che ne ha segnato la storia nel Novecento e che rischia di innescare altre vicende all’alba di questo nostro secolo attuale. 104 anni fa con l’uccisione dell’erede al trono asburgico iniziò la prima... Continua »
Si inizia a ballare

Si inizia a ballare

Le cronache politiche della stampa tedesca negli ultimi giorni sono state dominate dal panico per la formazione del nuovo governo italiano, cosiddetto “populista“, che rischia di distruggere il sogno europeo. Non vi tedierò con la traduzione di tutti gli articoli nemmeno troppo velatamente razzisti nei nostri riguardi; basterebbe mandarvi il... Continua »
La grande abbuffata 2/2

La grande abbuffata 2/2

“Quando la Cina si sveglierà, il mondo tremerà.” – Napoleone Insomma le attuali tensioni che ci sono e che rischiano di travolgerci non sono altro che una continuazione di una politica ben precisa portata avanti dai nostri governi. Spiace deludere chi ritiene Israele un paese fondato per garantire un rifugio... Continua »
La grande abbuffata 1/2

La grande abbuffata 1/2

“Per capire chi vi comanda, basta scoprire chi non vi è permesso criticare.” – Voltaire Innanzitutto sveliamo l’arcano comunicando a tutti i lettori, che nel frattempo si saranno di sicuro scervellati nel trovare la soluzione, che il misterioso paese citato nell’articolo precedente altro non è che Israele. Mentre scrivo, sono... Continua »
Giochi senza frontiere

Giochi senza frontiere

Prima di entrare nel nucleo incandescente dell’articolo, vorrei riprendere il filo logico precedente soffermandomi nella prima parte sulle recente elezioni britanniche e sull’attentato a Teheran, avvenimento ben più carico di conseguenze funeste per il mondo intero rispetto alla battaglia di Inghilterra. Iniziamo però con il primo punto. Come ben tutti... Continua »
Mentre attraversavo il London Bridge…

Mentre attraversavo il London Bridge…

Vi avverto fin da ora che questo articoletto altro non è che l’ennesimo tentativo a vuoto nel cercare di far alzare la testa ai milioni di italiani residenti nello Stivale dal loro pollaio quotidiano e di far capire loro che i problemi veri non sono il proporzionale alla ‘tedesca’ ma... Continua »
Germania non olet

Germania non olet

Su un articolo dello Spiegel di oggi1 ho letto una notizia alquanto interessante e che proprio per questo motivo difficilmente verrà riportata dai media italici, troppo indaffarati a preoccuparsi delle vicende politiche post – referendarie: il Ministro, o la Ministra per dirla à la Boldrini, della Difesa Ursula von der... Continua »
Qui lo dico e non lo nego

Qui lo dico e non lo nego

Qualora l’8 di novembre, ossia domani, Hillary Clinton diventerà il 45° Presidente degli Stati Uniti d’America, i rischi di una guerra convenzionale, forse anche atomica, tra la NATO e la Russia sul suolo europeo si avvicineranno in maniera irreparabile. L’elezione di codesta losca figura, incensata in maniera grottesca da tutta... Continua »