Il terzo fronte

Il terzo fronte

Nell’articolo precedente abbiamo preso in considerazione, con dati oggettivi alla mano, quanto la predominanza economica tedesca a base di export record venga sempre di più minacciata dalla reazione delle potenze anglosassoni, le quali con l’elezione di Trump e la Brexit stanno tentando di mettere un limite al dominio tedesco. Nello... Continua »
Al Dio degli inglesi non credere mai

Al Dio degli inglesi non credere mai

Il detto secondo il quale il male, o il diavolo per alcuni, si intravede dai dettagli è sempre valido e tra poco ne dimostrerà l’attualità anche in Germania. Diverse settimane fa presso un corso di lingua straniera, che non è il tedesco, la maestra ci aveva proposto un giochetto. Dovevamo... Continua »
Election days passati e futuri

Election days passati e futuri

Tema ricorrente di quest’ultimi giorni è quello delle elezioni italiane e anche noi difficilmente potremmo esimerci dal parlarne, con un occhio sempre di riguardo verso la situazione tedesca. A prescindere dai calcoli sulla possibilità  o meno di formare una maggioranza tra i grillini, tra quel che rimane del PD e... Continua »
Poco rumore per nulla?

Poco rumore per nulla?

Il mondo sta andando a perdifiato verso la Terza Guerra Mondiale ma non è di questo che vi vorrei parlare, almeno non ora. Vorrei rilassarmi e farvi rilassare, non troppo comunque, tentando di smontare l’ennesimo mito su Berlino. Ne vengono dette molte di cose sulla capitale della Germania ma probabilmente... Continua »
Il più grande crimine

Il più grande crimine

Riprendendo il filo logico della discussione nata dal precedente intervento, in questo articolo esamineremo il fenomeno migratorio in Germania dal punto di vista criminale. Obiettivo non occulto è quello di smascherare una delle tante bugie della narrativa umanitaria impostaci dalla Merkel e dai suoi sodali socialisti. Se vi ricordate, nel... Continua »
L’elogio della follia 2.0

L’elogio della follia 2.0

C’è poco da fare, ammettiamolo. Anche le persone più critiche nei confronti della realtà germanica non possono negare che i tedeschi avranno di sicuro mille pecche da farsi perdonare ma almeno non difettano della coerenza e della tenacia nel perseguire i propri obiettivi. La caratteristica più sorprendente della Germania di... Continua »
Come neve al sole

Come neve al sole

“Noi dobbiamo esportare. O esportiamo merci oppure esportiamo uomini (…) Con questa popolazione in costante crescita senza una contemporanea ascesa dell’industria, non ci troviamo nella situazione di sopravvivere.” Sembra proprio che il vento della storia soffi sempre in periodi e luoghi costanti dell’umanità, un po’ come la Bora a Trieste... Continua »
Trieste avanguardia d’Europa 1/2

Trieste avanguardia d’Europa 1/2

Spesso capita che ci si chieda dove è situato il fantomatico centro dell’Europa. Nella maggior parte dei casi in cui questa domanda viene posta, l’uomo della strada pensa quasi immediatamente a metropoli mancate e con una storia blasonata alle spalle come Budapest o Vienna. Oppure può apparire spontaneo volgere lo... Continua »
Germania kaputt?

Germania kaputt?

I due eventi politici più rilevanti nel panorama europeo delle ultime settimane sono stati sicuramente le elezioni generali tedesche e il referendum sull’indipendenza della Catalogna. Essendo il mio blog in linea teorica incentrato sulla Germania, paese in cui mi trovo a vivere da emigrante, la logica vorrebbe che mi occupassi... Continua »
La donna, il sogno e il grande incubo

La donna, il sogno e il grande incubo

Qualche giorno fa mentre stavo comperando vettovaglie d’emergenza presso uno dei tanti supermercati turchi presenti a Berlino, mi sono imbattuto per mia mera curiosità in un magazine scritto esclusivamente in lingua turca e dedicato perciò alla comunità locale. Esso giaceva, assieme ad una pila di numeri identici, presso un ripiano... Continua »
Eravamo quattro amici al kebab

Eravamo quattro amici al kebab

Buongiorno a tutti, in primo luogo chiedo scusa a tutti per la mia assenza che da qualche settimana si è prolungata addirittura a quasi tre mesi. Spero che i miei lettori carbonari comprenderanno le ragioni di questa mia latitanza, la quale dovrebbe essere se non giustificata perlomeno tollerata in ragione... Continua »
Giochi senza frontiere

Giochi senza frontiere

Prima di entrare nel nucleo incandescente dell’articolo, vorrei riprendere il filo logico precedente soffermandomi nella prima parte sulle recente elezioni britanniche e sull’attentato a Teheran, avvenimento ben più carico di conseguenze funeste per il mondo intero rispetto alla battaglia di Inghilterra. Iniziamo però con il primo punto. Come ben tutti... Continua »
Mentre attraversavo il London Bridge…

Mentre attraversavo il London Bridge…

Vi avverto fin da ora che questo articoletto altro non è che l’ennesimo tentativo a vuoto nel cercare di far alzare la testa ai milioni di italiani residenti nello Stivale dal loro pollaio quotidiano e di far capire loro che i problemi veri non sono il proporzionale alla ‘tedesca’ ma... Continua »
I segreti della roulette russa

I segreti della roulette russa

Qualche giorno fa un mio coetaneo di nome Alessandro, commentando il mio ultimo articolo, aveva criticato quello che a suo modo di vedere era un mio elogio continuo della Russia di Putin. Visto che il mio lettore mi sembra una persona molto curiosa ed amante della ricerca della verità, ho... Continua »
All’armi siam europeisti, terror dei populisti!

All’armi siam europeisti, terror dei populisti!

Dopo settimane di freddo e pioggia ecco arrivare, sebbene in ritardo, anche a Berlino la primavera. Ormai non ci speravo più. Da quando mi trovo a vivere qui, devo ammettere che questo mese di aprile è stato di sicuro il più freddo e grigio a cui abbia mai assistito. Desideroso... Continua »